MOS MAIORUM, MARE NOSTRUM, L’IMPERATORE AUGUSTO E i suoi seguaci…

Augusto

Sono settimane che mi chiedo con che criterio sia stato dato un nome al “Mos Maiorum”, l’operazione dai dubbi connotati che si pone come obiettivo l’identificazione a tappeto degli stranieri “irregolari” per “capire e misurare” il fenomeno… Dicono che il caso non esista… Ma tu guarda i casi della vita.. studiavo storia con mia figlia e mi imbatto in Gaio Giulio Cesare Ottaviano, meglio conosciuto come Augusto. il primo imperatore di Roma…tipo molto astuto: per assumere il massimo del potere mai conosciuto prima, non elimina le istituzioni,  piuttosto le  svuota di significato. Per ottenere il consenso di tutti i ceti utilizza le sue grandi ricchezze per elargire doni, regala terreni organizza spettacoli, intrattiene le folle, (perfino la Tivù ehm.. gli spettacoli gratuiti!) regala cibo e denaro, con l’amico Mecenate finanzia gli artisti dell’epoca. I romani di Roma e province, stanchi della “crisi” accettano di buon grado tanta generosità  anche se questo è un abile gesto per demolire la democrazia. Augusto (che  significa “primo tra i pari”) sviluppa un’ideologia a sostegno del culto della sua persona..diventa divo in occidente e divinità in oriente ed ecco che mi salta agli occhi la filosofia del “Mos Majorum”. “I valori degli antenati”, la famiglia, la patria… Impossibile non rivolgere il pensiero al ventennio fascista palesemente ispirato all’Impero.. sbalorditivo nella sua ovvietà  il simile tentativo di “Forza Italia” e affini.  Ed eccoci qui alla ricorrenza di duemila anni dalla morte di Augusto (ancora i “casi”..) di fronte ad un agire europeo che dietro una parvenza di umanità nasconde i mostri dell’odio razziale.  Perché il modo migliore per affermare la propria identità (e presunta superiorità) è quello di avere un antagonista, un nemico. E per creare il nemico è importante avere una filosofia basata sull’ignoranza e sull’emotività delle masse. Qual modo migliore di rispolverare la grandezza del passato (che molti ignorano, è vero ma ….”suona glorioso”) con dei nomi evocativi? Ed eccolo il “Mare nostrum” di cui l’Europa, ma in primo piano l’Italia, si erge a difensore, quasi ne fosse il proprietario, e poi rieccoci all’evocazione dei valori dei “nostri” antenati, quasi che quelli degli altri abbiano valori diversi…Curioso come la presidenza italiana al Consiglio dell’Unione Europea si sia inaugurata all’insegna del Mos Maiorum. Quale mostro sta nascendo in seno a questa terra? Quali sinistri disegni si stanno dipanando sotto ai nostri occhi distratti?Ah, a proposito di ricorrenze, proprio quest’anno ricorrono 100 anni dallo scoppio della prima guerra mondiale .. ma tu guarda i casi…

Per approfondimenti:

http://www.nazioneindiana.com/2014/10/24/ius-migrandi-vs-mos-maiorum/

http://www.golemindispensabile.it/index.php?_idnodo=16773

http://italia2014.eu/it/news/post/ottobre/mos-maiorum/

http://www.ansa.it/sito/notizie/magazine/numeri/2014/02/06/100-anni-fa-la-Grande-Guerra_def80764-7d5a-4909-b617-c08527cd687e.html

http://www.urloweb.com/municipi/categorie/municipio-viii/6135-il-club-forza-silvio-ricorda-augusto-imperatore

Annunci